SAN MAURO. Il “Cuore della Salute” apre all’innovazione e alla tecnologia

29 Mag 2018 Senza categoria

Il Centro Medico polispecialistico “Il Cuore della Salute San Mauro” si apre all’innovazione e alla tecnologia. Da questo aprile il polimabulatorio di via Martiri della Libertà, 34, è passato in gestione alla Biotechware, una PMI italiana nata nel 2011 dall’idea di due ingegneri informatici, Alessandro Sappia e Enrico Manzini, che progetta e sviluppa prodotti e servizi innovativi per la telemedicina.

Da anni, con la gestione della Logistic Food, il Cuore della Salute offre al territorio sanmaurese servizi medici specialistici di elevata qualità grazie all’alta professionalità di tutti gli specialisti di riferimento, costantemente aggiornati sotto il profilo clinico e professionale.  

Il passaggio di consegna con la Logistic Food sarà all’insegna della continuità ma con qualche novità. Il Polimabulatorio, infatti, continuerà a avvalersi  dei molteplici specialisti – dal cardiologo alla ginecologa, dalla pneumologa alla nutrizionista- che hanno affiancato la Logistic Food nella sua gestione e sono ormai volti familiari per i pazienti del Cuore, a cui si aggiungeranno altri servizi medici. Alcuni classici, la dermatologia e la fisioterapia, ed altri più innovativi, come lo studio e la terapia dei Disturbi respiratori del sonno, visto che l’offerta pubblica è molto carente e le attese bibliche.

Il direttore sanitario del poliambulatorio Anna Maria Arduino, pneumologa dell’Asl To4. “Mi è stato chiesto di ricoprire questo ruolo, mi è sembrata una bella opportunità- spiega-. In questo centro c’è la possibilità di avere un’assistenza qualificata, un’offerta di medicina specialistica elevata. Credo molto sia nell’offerta pubblica, in cui ho lavorato per 40 anni, sia in quella privata. Soprattutto come in questo caso, in cui l’offerta privata è qualificata e alla portata di tutti”.

Tra i tanti gli specialisti e i collaboratori del centro il farmacista Alberto Discacciati, dopo aver lavorato circa 20 anni a San Mauro, continua a dare un contributo per la comunità. “Il Poliambulatorio è un ottimo centro- afferma-, è una struttura che mancava in città e soprattutto può aiutare il cittadino a prenotare visite senza lunghi tempi d’attesa come succede nel pubblico. Ho deciso di collaborare con il centro perché volevo tornare a fare qualcosa per il territorio, nonostante io non sia di San Mauro, ho lavorato per anni in questo comune e volevo restituire qualcosa al territorio. Ben vengano iniziative nuove.”.

E Biotechware innoverà: dando in dotazione al centro alcuni dei suoi device, aprirà il centro alla nuova frontiera della telemedicina. Da maggio, grazie alla presenza di “CardioPad Pro”, il primo elettrocardiografo portatile professionale studiato che si avvale di una piattaforma cloud integrata per la memorizzazione, elaborazione e trasmissione di dati, sarà finalmente possibile sottoporsi a elettrocardiogramma giornalmente, senza la necessaria presenza del cardiologo, e avere il referto disponibile il giorno successivo, a firma del cardiologo del centro.

Inoltre sarà disponibile presso il centro l’esame del monitoraggio della pressione arteriosa tramite il piccolo apparecchio portatile Tensiopod, che dopo averlo indossato 24 ore consente di avere un quadro completo della pressione arteriosa del paziente.  Anche questi esami potranno essere refertati in telemedicina.

Scelte nuove, quindi, ma condivise dalla Direttrice Sanitaria, che considera estremamente importante il connubio tra poliambulatorio e telemedicina.  “La telemedicina è uno scenario di interazione rivoluzionario- afferma-. È in grande espansione in molte branche. La telemedicina è un settore che ha e deve avere un futuro, perché la possibilità di avere diagnosi e terapie a distanza, senza spostarsi da casa, è importantissimo. Sono anni che curo pazienti che hanno malattie dell’apparato respiratorio e la telemedicina potrebbe migliorare molto la qualità di vita del paziente, si possono effettuare più controlli, si possono utilizzare strumenti più aderenti alla terapia e avere risultati migliori, ci si può avvicinare a loro in modo più semplice. Tutto questo sarà sempre più fattibile man mano che aumenterà anche la sensibilità politico-istituzionale verso questo ambito della medicina.”.

Insomma non vi resta che recarvi di persona e scoprire le molteplici novità del Poliambulatorio

 

FONTE: www.giornalelavoce.it

Search

+